Cosa è - Commissariato Italiano Esposizione Universale di Shanghai 2010

Le esposizioni internazionali sono manifestazioni pubbliche, affermatesi in Europa verso la metà dell’Ottocento, nell’ambito delle quali si espongono prodotti artigianali, industriali e artistici. Idealmente traggono la loro origine dalle grandi fiere medievali, all’interno delle quali si presentavano, si vendevano e scambiavano prodotti di ogni genere.

Crystal Palace

Londra 1851
Presieduta dal principe Alberto, consorte della regina Vittoria, la prima esposizione universale si tenne all’interno del Crystal Palace.
Ebbe un successo e una risonanza tali che altre manifestazioni dello stesso tipo si svolsero poco dopo a Dublino (1853), New York (1853) e Parigi (1889) nell’area degli Champs-Elysées, dove fu eretta la torre Eiffel a simbolo della manifestazione.


Seconda metà del XIX secolo

In Europa: le fiere moderne cominciano a differenziarsi. Si organizzano esposizioni industriali finalizzate alla diffusione dei prodotti di una specifica industria o di più settori di un dato Paese. Molto importanti le esposizioni di Berlino (1877, prodotti in cuoio), Londra (1924, prodotti britannici) e Parigi (1947, arredamento d'interni).

Negli Stati Uniti: prendono piede esposizioni dedicate alla commemorazione di eventi storici cruciali per la storia del paese e le grandi esposizioni universali concepite per esporre una vastissima gamma di prodotti, processi e tecnologie d’avanguardia.

L’Italia: ospita la sua prima Esposizione d'Arte e Industria a Torino (1870). Ne replica una seconda a Milano nel 1881. Progetta una esposizione internazionale per il 1942 che non ha luogo ma lascia una traccia indelebile nella città di Roma, per la quale si pianifica il quartiere dell’Eur.